D’Angelo e il patto di Nola

Al Dottore D’Angelo presidente del patto di sindacato del CIS di Nola, uomo di cui bisogna avere grande rispetto, dico senza se e senza ma che ha fallito e dunque deve mettersi da parte, salvo che invece di filosofeggiare, decida di difendere l’azionariato diffuso. Il fallimento del CIS spa e’ un fatto acclarato. I bilanci, che non descrivono la situazione fallimentare della gestione Punzo, e su cui il patto stesso non ha mai avuto il coraggio di promuovere alcuna azione di responsabilità, da anni nascondono la decozione della società. Ma da anni il Patto vota bilanci, che al di la’ dei lunghi sermoni del Dottor D’Angelo in Assemblea soci, sono stati sempre approvati dallo stesso e dagli uomini del Patto da lui rappresentati. Anni in cui Punzo ha fatto ciò che ha voluto. A preso in ostaggio i soci e i beni. Ma il Patto al massimo lanciava i sermoni sul blog per poi votare i bilanci. Dottor D’Angelo lei quando fallivano ingiustamente i soci del CIS, invocava filosoficamente la equa salvezza del CIS e del Cavaliere. Io a Lei che filosofeggia e approvava, le dico che il suo atteggiamento mi ha indignato. Grazie anche al modo di operare e del suo ” patto”, ci sono uomini e donne e le loro imprese, che ci hanno lasciato la pelle e l’ avvenire. Lei ha votato sempre i bilanci di Punzo. Ma i bilanci rispondevano alla verita’ economico finanziaria della società ?. Quando Punzo con i soldi dei soci del CIS, finanziava le sue società, indebitando il CIS, lei ha mai proposto azioni di responsabilità? Non mi pare. Allora non mi resta che augurarle Buona fortuna Dottor D’Angelo. La responsabilità di ogni uno la lasceremo a chi ha il compito di accettarla. Noi non ci fermiamo e fin quando avremo forza, mai nulla consetiremo alle banche assassine che vogliono togliere ai soci del Cis ciò che hanno pagato con immensi sacrifici. .Per quanto mi riguarda è ci riguarda di lei è del suo patto ne possiamo fare a meno. Tranne che lei sia disponibile anche domani a venire con me alla Direzione Nazionale Antimafia, al Csm e alla Commissione Nazionale Antimafia a dire le cose come stanno davvero. Noi andiamo e siamo andati a prescindere da lei. Ma sarebbe straordinario che una persona perbene come Lei fosse insieme a noi. Lunga vita al CIS della legalità. Con affetto.
Carmelo Finocchiaro (Presidente nazionale di Confedercontribuenti)

Annunci