Innovazione, il CIS cambia pagina.

Innovazione, il CIS cambia pagina.Da: Il Mattino Economia 28 luglio 2017

—– Original Message —–
From: newsletter Cis
To: ‘Info Cis’
Sent: Wednesday, July 26, 2017 5:10 PM
Subject: CIS Informa – alla c.a. del titolari delle Aziende

CIS Informa – 26 luglio 2017

IL RILANCIO DEL CIS PROCEDE SECONDO PROGRAMMA. IL CDA APPROVA IL RISULTATO DEI PRIMI 6 MESI DEL 2017, MIGLIORE RISPETTO ALLE PREVISIONI DEL PIANO INDUSTRIALE

Per la prima volta nella sua storia, in una logica di trasparenza verso i soci, il CIS presenta un bilancio di metà anno

Nola – Garantire ai soci la massima trasparenza delle attività di gestione amministrativa e finanziaria. E’ questo il presupposto in base al quale, con una importante decisione per il CIS spa, essendo la prima volta in assoluto che accade, su proposta del presidente ed amministratore delegato Sergio Iasi è stato presentato al CdA, che lo ha approvato, il risultato di­­ esercizio dei primi 6 mesi del 2017 che presenta indicatori migliori delle previsioni del Piano industriale.

Il CIS diventa una autentica casa di vetro per tutti i soci che, in tal modo, sono messi in condizione direttamente di poter valutare lo stato di avanzamento del progetto di rilancio portato avanti dalla nuova governance.

I numeri della semestrale confermano, infatti, il trend di recupero ed una ritrovata solidità patrimoniale, a seguito del “closing”, avvenuto lo scorso mese di aprile, previsto dall’Accordo di ristrutturazione del debito sottoscritto con il ceto bancario.

Nei primi sei mesi la gestione della società – impegnata nel rilancio industriale – è stata caratterizzata da una particolare attenzione all’organizzazione e ai costi, per conseguire risparmi finanziari e aumento dell’efficienza operativa.

In particolare, i costi di struttura sono stati ridotti sensibilmente (-14%) , con una contemporanea e significativa crescita dei ricavi.

Pur con tutti i limiti di comparabilità, il risultato della semestrale consente quindi di ipotizzare un andamento a fine 2017 della posizione finanziaria netta con una differenza a favore di circa 10 mln di euro rispetto alla Posizione Finanziaria netta prevista dal Piano industriale.

Ma le notizie positive per i soci non finiscono qui. Il presidente ed amministratore delegato del CIS, Sergio Iasi , infatti, nel corso del Cda ha comunicato che le banche hanno deliberato favorevolmente sulla richiesta di waiver volto ad accelerare e semplificare il processo di riscatto dei capannoni da parte dei soci e le conseguenti restrizioni ipotecarie. Il processo sarà completato con la condivisione delle varie procedure.

Infine, va sottolineato che nell’ottica del rilancio industriale è stato confermato che si “aprirà” il CIS ad altri settori merceologici, anche diversi dal commercio, in modo da incentivare l’insediamento di pmi dell’ambito produttivo e artigianato.

 

Annunci